.

0
  • Home
  • News
  • Niente errori durante la scelta del forno elettrico

maggio,2024

Niente errori durante la scelta del forno elettrico

Guida completa alla scelta di un buon forno elettrico

Hai mai considerato quanto un buon forno elettrico sia importante nella tua cucina?

È uno di quegli elettrodomestici che si aggiunge alle cose che devono sempre essere presenti in una cucina, con il frigorifero e il congelatore.

Perché? Semplice, il forno rappresenta uno strumento utile e versatile, soprattutto nella cucina italiana, dove è protagonista di molte preparazioni culinarie tradizionali e innovative.

Purtroppo, non tutti i forni presenti nel mercato sono di qualità. Oggi di certo non mancano le opzioni a disposizione e può sembrare un po’ complicato trovare quello giusto. È qui che entra in gioco il concetto di buon forno. 

Un forno di qualità non è solo uno strumento per cuocere il cibo, è un alleato affidabile nella tua cucina. Deve durare nel tempo e soddisfare le tue esigenze culinarie ed estetiche.

Le caratteristiche di un buon forno elettrico

La potenza di cottura, la capacità, le funzioni aggiuntive come la griglia o la modalità ventilata, sono solo alcune delle cose da considerare. Per non parlare della facilità nella pulizia, nessuno ama pulire il forno dopo ogni uso. Ad esempio, un sistema di autopulizia potrebbe essere una caratteristica essenziale per te.

Insomma, il forno è uno degli investimenti più importanti che puoi fare per la tua cucina.

Quindi, prenditi tutto il ​​tempo necessario per valutare le opzioni disponibili e assicurati di fare una scelta che ti soddisfi pienamente.

Quando si deve acquistare un buon forno elettrico poi, è facile sentirsi un po’ persi davanti alle diverse opzioni disponibili, ognuna con caratteristiche e funzionalità diverse. Un consiglio è capire quali sono le tue esigenze e valutare attentamente quali siano le modalità di cottura che meglio si adattano alla tua cucina.

Una delle prime distinzioni da fare quando si parla di forni elettrici è tra forno statico e forno ventilato. Il forno statico utilizza due resistenze, una nella parte inferiore e una nella parte superiore del vano cottura, per distribuire il calore in modo uniforme. Questo lo rende ideale per la cottura di arrosti, pane e pizza, offrendo una cottura tradizionale e dal sapore autentico. I forni ventilati invece, hanno una ventola che permette una distribuzione del calore. Questo permette una cottura più rapida e uniforme, garantendo croccantezza fuori e morbidezza all'interno. Questa modalità è particolarmente adatta per dolci, pesce, lasagne e verdure.

In un forno di qualità, la differenza sta nel tipo di cottura

Negli ultimi anni, l'evoluzione della tecnologia ha portato opzioni innovative nei forni elettrici, andando oltre i tradizionali modelli ventilati o statici ma anche tra modelli ventilati e termoventilati.

Tra le novità più recenti quando si parla di forni elettrici di qualità, troviamo quelli che offrono la modalità di cottura a vapore, una caratteristica che sta guadagnando sempre più popolarità nelle cucine italiane. Questa opzione aggiunge umidità durante la cottura per impedire agli alimenti di asciugarsi troppo, risultando ideale per coloro che amano preparare piatti leggeri e salutari senza rinunciare al gusto.

Un'altra funzione che oggi trovi nei forni è il grill. Ti aiuta ad ottenere una doratura perfetta dei cibi grazie a una serpentina riscaldante posta nella parte superiore del forno. È particolarmente utile se desideri aggiungere una croccantezza extra a piatti come gratin, bruschette o semplici toast.

Le 7 caratteristiche di un buon forno elettrico

Prima di immergerti nella scelta del tuo prossimo forno elettrico di qualità, è essenziale avere una visione completa delle caratteristiche fondamentali. Sono propri i dettagli a fare la differenza in un buon forno.

Perché? Semplice: un buon forno si vede nella funzionalità e nella capacità di adattarsi sia alle tue esigenze culinarie ma soprattutto alla tua cucina.

Ma quali sono esattamente queste caratteristiche? Come possono influenzare le tue decisioni d'acquisto?

Ecco per te sette caratteristiche che devi tenere a mente nella scelta di un buon forno elettrico:

1. Dimensioni e spazio

Una delle prime considerazioni riguarda lo spazio che hai a disposizione nella tua cucina. I forni elettrici possono variare notevolmente nelle dimensioni, dai modelli standard ai più compatti o spaziosi. È importante non solo verificare che il forno possa adattarsi al tuo vano cucina. Le dimensioni sono importanti perché ci deve essere lo spazio sufficiente intorno al forno per consentire una corretta circolazione dell'aria e per evitare il surriscaldamento. Ad esempio, i modelli ad incasso, richiedono un'installazione più precisa rispetto ai modelli autonomi. Quindi, valuta attentamente lo spazio prima di fare la tua scelta.

2. Tipologia di apertura

Il tipo di apertura del forno possono influenzare l'accessibilità e l'usabilità quando devi capire che forno vuoi. I forni possono avere aperture verticali, cioè dall'alto verso il basso, oppure laterali, da destra verso sinistra o viceversa. Alcuni forni sono senza sportello con il fondo del forno che si abbassa per aprirsi e si rialza per chiudersi, utilizzando un meccanismo elettrico.
Considera quale tipo di apertura si adatta meglio alla disposizione della tua cucina e quale ti risulta più comodo mentre cucini.

3. Modalità di controllo

I comandi del forno possono essere tradizionali, con manopole per regolare le funzioni di cottura, la temperatura e il timer, oppure a sfioramento (touch), con controlli attivati semplicemente toccando il pannello in corrispondenza dei simboli delle varie funzioni. Valuta quale tipo di controllo preferisci in base alla tua familiarità con la tecnologia e alle tue preferenze di utilizzo.

4. Sicurezza

La sicurezza è un aspetto di primaria importanza da considerare in qualsiasi elettrodomestico, soprattutto in un ambiente come la cucina. La sicurezza è anche una delle caratteristiche che definiscono un buon forno elettrico.

Assicurati che il forno sia dotato di adeguati dispositivi di isolamento per prevenire surriscaldamento e danni ai mobili circostanti. La presenza di un dispositivo di spegnimento automatico in caso di guasto ti garantisce la sicurezza operativa del forno.

Inoltre, un sistema di raffreddamento contribuisce a mantenere il forno e la sua maniglia a una temperatura sicura durante il funzionamento. Questo eviterà incidenti in cucina o spiacevoli scottature quando lo utilizzi.

5. Scelta della temperatura

Se usi il forno, principalmente è perché hai bisogno di cucinare ad alte temperature.

Per garantire una scelta che ti soddisfi, verifica che il forno elettrico che stai considerando ha una gamma di temperature sufficientemente ampia per adattarsi alle tue esigenze. La possibilità di impostare temperature precise e uniformi ti consentirà di garantire risultati di cottura ottimali. Verifica non solo che il tuo forno sia in grado di raggiungere le temperature per cucinare, ma che mantenga costante la temperatura impostata durante l'intero ciclo di cottura.

6. Accessori

Ormai quasi tutti i forni elettrici disponibili sul mercato includono una serie di accessori standard progettati per ottimizzare le varie funzionalità del forno. Tra gli accessori di serie troverai almeno una leccarda e una griglia, entrambe delle dimensioni adatte alla camera di cottura del forno.

Tuttavia, se stai valutando modelli più avanzati con funzionalità come il grill o la cottura a vapore, potresti trovare più di accessori aggiuntivi. Questi potrebbero includere spiedi per la cottura alla griglia o griglie di scolo per la cottura a vapore.

Alcuni modelli più sofisticati potrebbero persino offrire piani per l'essiccazione o altri complementi specifici per sfruttare appieno le capacità del forno.

È fondamentale assicurarsi che il forno che stai valutando includa un insieme completo di accessori standard che soddisfino le tue esigenze culinarie. Anche perché, se dovessi comprarli a parte potresti avere qualche difficoltà nel trovarli compatibili con il tuo modello specifico. Senza considerare che rappresenterebbero per te un costo da aggiungere al prezzo del forno.

7. Sistema di autopulizia

Quando si valuta l'acquisto di un buon forno elettrico, è importante considerare anche il sistema di autopulizia disponibile. Le opzioni principali includono la pulizia catalitica e quella pirolitica, che trovi per esempio nei forni elettrici del marchioKitchenAid.

I forni catalitici presentano pareti laterali e posteriori rivestite da materiali speciali che bruciano i residui durante il normale utilizzo. Tuttavia, richiedono la sostituzione dei pannelli catalitici ogni 2-3 anni, aumentando i costi di manutenzione nel tempo.
Al contrario, i forni pirolitici offrono un processo di pulizia più efficace, con temperature elevate che inceneriscono lo sporco senza lasciare residui. Sebbene più costosi, non richiedono sostituzioni periodiche e garantiscono una pulizia completa.

Attenzione però, prima dell'acquisto, assicurati che il tuo contatore domestico possa sopportare il carico di consumo del forno, per evitare problemi di sovraccarico.

Considerando attentamente questi sette aspetti fondamentali, sarai in grado di selezionare il forno elettrico di qualità che meglio si adatta alle tue necessità e preferenze culinarie. Oltre al prezzo, quando scegli un buon forno elettrico ricorda di considerare tutti i piccoli dettagli che possono migliorare la tua esperienza di utilizzo quotidiano dell’elettrodomestico.

La potenza di un buon forno elettrico

Nella tua ricerca del miglior forno elettrico, la potenza è un aspetto da tenere in considerazione, perché influisce non solo sulle prestazioni ma anche sul consumo energetico.

Valutare la classe energetica e i consumi del forno ti permette di capire i costi di utilizzo nel tempo. La chiave sta nel capire il rapporto tra la potenza istantanea assorbita e il tempo di utilizzo dell'elettrodomestico. Alcuni modelli possono avere una potenza elettrica assorbita elevata, ma se vengono utilizzati solo per brevi periodi, l'impatto sulla tua bolletta dell’energia sarà minimo.

La potenza media di un forno elettrico si aggira mediamente sui 2 kW, ma è importante notare che questa potenza può variare durante a seconda delle diverse fasi di cottura. Durante l'avvio, il consumo energetico è più alto, mentre una volta raggiunta la temperatura desiderata, diminuisce poiché il forno deve solo mantenere il calore.

I costi energetici del forno dipendono da vari fattori, tra cui la classe energetica e la durata della cottura. Un forno di classe energetica A può consumare circa 1 kWh all'ora, mentre modelli meno efficienti possono arrivare a oltre 2 kWh.

Se vuoi però ridurre il consumo energetico del tuo forno, puoi seguire alcuni consigli.

Ad esempio, cuocere più cibi contemporaneamente e mantenere chiusa la porta del forno per evitare dispersioni di calore sono ottimi metodi. Guardare attraverso il vetro della porta anziché aprirla ogni volta ti permette di controllare lo stato della cottura senza perdere calore. Inoltre, mantenere pulito il forno e utilizzare pentole in vetro o ceramica possono contribuire a un utilizzo più efficiente dell'energia.

Quando scegli il tuo forno elettrico, considera anche il tipo di modello che consuma meno energia. I forni ventilati, per esempio, offrono ottime prestazioni culinarie e consumano meno rispetto ai modelli statici. Tuttavia, la scelta dipende anche dalle tue abitudini in cucina e dalle esigenze.

Quanto costa un buon forno elettrico?

Quando devi scegliere un buon forno elettrico per te, il prezzo è sicuramente un fattore che può fare la differenza. Dalle opzioni più economiche, che partono da meno di 50 euro, fino a quelle più sofisticate che superano i 4.000 euro, esiste un'ampia gamma di scelta sul mercato.

La variazione di costi dipende da diversi fattori, come la capacità, le tecnologie integrate e il design del forno. I modelli più economici solitamente offrono dimensioni compatte e un numero limitato di programmi di cottura, mentre quelli più costosi vantano dimensioni maggiori e tecnologie avanzate come la connessione Wi-Fi e la pulizia pirolitica. Quando consideri un buon forno elettrico, il prezzo è influenzato anche dalla classe energetica, dalla capacità e dalla potenza.

Nella fascia di prezzo più bassa, compresa tra i 100 e i 500 euro, troverai opzioni dalle dimensioni ridotte e che si limitano a funzioni di base. Salendo di prezzo, nella fascia media (tra i 500 e i 1.000 euro), avrai accesso a forni più grandi, con tecnologie avanzate e più scelte nella tipologia di cottura.

Ricorda che la tua scelta deve rispecchiare le tue esigenze e il tuo budget. Prenditi il tempo necessario per valutare le opzioni disponibili e assicurati di selezionare un buon forno elettrico che meglio si adatta al tuo stile di vita e alle tue esigenze.

E se stai cercando una marca affidabile, considera KitchenAid. Offre una vasta gamma di modelli con diverse opzioni, adattabili a quello che cerchi per la tua cucina.

Hai domande?

Piastrelle per la cucina? Ecco una guida alla scelta!